5 vantaggi della domotica

By | 21 Agosto 2019

In un mondo in cui la tecnologia regola oramai la vita di quasi tutti i cittadini, basti pensare – ad esempio – al largo utilizzo dei dispositivi mobile e alla capillare fruizione della rete telematica, il campo della domotica ricopre, in misura sempre crescente, un ruolo prioritario nel lifestyle di moltissime persone. Ma cos’è esattamente la domotica? Un valido supporto per carpirne il significato, in tal senso, lo fornisce l’etimologia stessa della parola: “domus” deriva dal latino e significa “casa”, mentre il suffisso “ticos” deriva dal greco ed equivale alla scienza interdisciplinare che si occupa dello studio delle tecnologie atte a migliorare la vita delle persone.

Semplificare la vita delle persone: obiettivo prioritario della domotica

Il progresso del benessere degli individui, quindi, è un obiettivo prioritario nell’ambito della domotica, famosa nel mondo con i termini inglesi di “home automation” o “smart home”: in termini pratici, grazie ad una serie di automatismi di norma controllati da un hub centrale, consente un maggior controllo su alcune aree della abitazione oltre ad una serie di operazioni che si innesteranno, automaticamente, al verificarsi di determinati eventi. L’ultima frontiera della domotica è strettamente correlata alla connessione wireless, che consente, attraverso l’utilizzo del modem di casa, di sincronizzare i sensori e dispositivi grazie ad un semplice click anche mediamente PC, smartphone o tablet. Un comfort impagabile, quindi, per tutti i fruitori del mondo della domotica.

I vantaggi della domotica sono molteplici, ma cinque, fondamentalmente, possono essere reputati i più importanti. Il primo riguarda certamente l’impatto ambientale, tematica divenuta ormai centrale e dominante in qualsiasi ambito della società moderna.

Grazie all’utilizzo in remoto, infatti, si possono effettuare svariate operazioni che possono avere positivi effetti ecologici ed ambientali per la nostra abitazione, come: gestire le temperature e il clima della casa a distanza;  spegnimento o accensione dell’illuminazione domestica; gestire sistemi di irrigazione esterni; aprire cancelli a determinati orari o col riconoscimento della persona che sta entrando; possibilità di aprire o chiudere gli infissi ad orari prestabiliti o al mutare delle condizioni climatiche. Tutte queste modalità sopraelencate consentono di individuare nella semplificazione il secondo indiscutibile vantaggio della domotica: è ormai assodato, infatti, che questo comparto tecnologico abbia reso più facile la vita delle persone.

Grazie alla domotica, aumenta il senso di sicurezza fra le mura domestiche

Un terzo vantaggio, poi, è attinente alla sicurezza, altra tematica particolarmente rilevante all’alba del terzo decennio del nuovo millennio. Ad esempio, al verificarsi di un determinato movimento è possibile impostare l’apertura di una porta, l’accensione delle luci di casa o l’apertura o chiusura degli infissi in modo da “spaventare” eventuali malintenzionati e – come nel caso dell’accensione della luce – incutere il timore ai medesimi di essere presenti in casa. Un altro indubbio comfort, poi, è costituito dalla possibilità di inoltrare, automaticamente, richiesta di soccorso al centro di sorveglianza più vicino alla nostra abitazione.

Tramite smartphone, inoltre, è possibile attivare le telecamere del circuito di videosorveglianza, decidendo se scattare foto o registrare video direttamente dal proprio telefono, oppure attivare alert sui sensori di allegamento, fughe di gas e movimento di persone all’interno del locale.

Il quarto innegabile vantaggio è rappresentato dal risparmio di energia. In questo caso, la prima operazione da effettuare è la scelta del fornitore di corrente elettrica, impresa che si rivela talvolta titanica a causa della pluralità di offerte presenti sul mercato. Grazie ad alcuni siti come Che Tariffa, però, è possibile equiparare le varie proposte e scegliere quella maggiormente attinente alle proprie necessità. In tema di risparmio energetico, la domotica consente di verificare le spine funzionanti e a quali elettrodomestici sono collegate, dando la possibilità di verificare in real time i consumi energetici: qualora ci fosse un consumo troppo elevato, è possibile disattivare in remoto qualche presa o comando.

Per un consumo energetico più efficiente, è inoltre possibile regolare l’accensione dell’illuminazione esterna al calar del sole e lo spegnimento al sorgere dell’alba, oltre a poter regolare l’intensità della luce domestica direttamente dal proprio smartphone. Il quinto vantaggio, ultimo certo non per importanza, riguarda le agevolazioni fiscali: chi sceglie la domotica wireless, infatti, ha diritto ad una detrazione fiscale del 50%.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *